SICUREZZA NELLA MEDICINA NATURALE (2a parte)

 

PIANTA

PREPARATO

RACCOMANDAZIONI

 

M

Maggiorana

Olio essenziale

L’uso prolungato può causare sonnolenza. Meglio evitare in gravidanza.

Mandarino

Olio essenziale

Può essere fototossico, meglio quindi evitarne l’uso prima di giacere sotto l’azione diretta dei raggi solari.

Marrubio

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza

Matricaria  

Può alterare il tempo di coagulazione e quindi non dovrebbe essere usato in concomitanza con terapia anticoagulante

Melissa

Olio essenziale assoluto

Data la sua azione di regolatore del ciclo mestruale, meglio non usare in gravidanza. Può anche avere azione irritante su pelli sensibili.

Menta piperita

Olio essenziale

Ha un aroma molto forte e quindi prestare attenzione ai dosaggi. Meglio usare sotto forma di infusi, anziché nei massaggi, nonostante possa andare bene in alcune aree locali. Irrita facilmente pelle e mucose, evitare quindi il contatto con gli occhi. Evitare l’uso in gravidanza e durante l’allattamento, in quanto potrebbe far diminuire il flusso di latte.

Menta verde

Olio essenziale

E’ un olio abbastanza potente, quindi non è indicato per il massaggio di tutto il corpo. Meglio usarlo in aree locali. Possibile azione irritante sugli occhi e sulle pelli sensibili. Non usare in gravidanza.

Mentuccia europea

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza

Mirra

Pianta - Estratto

Olio essenziale

Non usare in gravidanza.

Non usare in gravidanza.

Mirto

Olio essenziale

L’uso prolungato può provocare irritazione alle mucose

Mora

Pianta - Estratto

Non usare su soggetti trattati con agenti addensanti del sangue.

 

N

Nepeta

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza

Noce moscata

Pianta - Estratto

Olio essenziale

Usare con cautela: alte dosi possono essere causa di vertigini, dolori gastrici, accelerazione del ritmo cardiaco, nausea, ansietà, etc, fino al coma.

Usare con cautela questo potente olio in quanto un uso prolungato può provocare sovreccitazione dei nervi motori e disturbi mentali. Può anche determinare una sovrastimolazione cardiaca ed irritazioni cutanee.

Meglio evitare in gravidanza.

Noce nera

Pianta - Estratto

Evitare l’uso prolungato

 

O

Origano

Olio essenziale

E’ un olio molto potente e può irritare le mucose. Meglio evitare in gravidanza

Ortensia

Pianta - Estratto

Usare con cautela. Evitare l’uso eccessivo o prolungato.

 

P

Patchouli

Olio essenziale

Azione sedativa a bassi dosaggi e stimolante ad alti. Può causare perdita d’appetito, che in alcuni casi può essere positivo. L’odore può risultare sgradevole per alcune persone.

Peonia

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza

Pepe della Giamaica

Olio essenziale

Evitare il sovradosaggio in quanto può avere azione irritante su pelle e mucose. E’ dibattuto il suo uso nei massaggi in quanto è molto potente, ma può essere valido se utilizzato in aree locali.

Pepe di Cayenna

Pianta - Estratto

Evitare il contatto con gli occhi, ferite aperte e tessuti sensibili.

Pepe nero

Olio essenziale

Spesso può provocare una sovrastimolazione renale. Possibile effetto di irritazione cutanea.

Pervinca

Pianta - Estratto

Non usare in persone ipo o ipertese.

Pino

Olio essenziale

Il Pino silvestre è ottimo se usato in piccole dosi, sebbene possa avere azione irritante su pelli sensibili.

Il Pino nano dovrebbe essere evitato in quanto più tossico.

Poligala

Pianta - Estratto

Da non usare su persone affette da gastriti o ulcere

Pompelmo

Olio essenziale

Si possono verificare irritazione cutanee con l’esposizione alla luce solare diretta dopo il trattamento.

Prezzemolo radice

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza. Non usare in caso di nefriti concomitanti.

Prezzemolo semi

Olio essenziale

Dosare con cura, altrimenti si possono verificare casi di vertigini. Non usare in gravidanza od in presenza di dolori mestruali in quanto può indurre contrazioni uterine. Si ritiene che eserciti un effetto stimolante e tonico a livello renale, ma è preferibile evitare di utilizzarlo in caso di malattie renali ed ulcere peptiche. E’ dibattuto l’uso nei massaggi.

Prugnolo

Pianta - Estratto

Usare con cautela. Evitare l’uso eccessivo o prolungato.

 

Q

Quassia

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza

Quercia corteccia

Pianta - Estratto

Evitare l’applicazione su pelli danneggiate in modo esteso.

 

R

Rabarbaro

Pianta - Estratto

Leggere e seguire attentamente le indicazioni d’uso. Non utilizzare in caso di diarrea, feci molli o dolori addominali. Consultare il medico in caso di diarrea persistente. Utilizzare solo su consiglio del medico in caso di gravidanza, allattamento, concomitanti terapie mediche, presenza di malattie varie.

Rosa

Olio essenziale

Non usare in gravidanza.

Rosmarino

Estratto

Olio essenziale

Non usare in gravidanza

A causa della sua forte azione stimolante è bene evitarne l’uso in soggetti epilettici o ipertesi. Evitare anche in gravidanza.

Rumice

Pianta - Estratto

Non usare in soggetti con un passato di calcolosi renale.

Ruta

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza e su soggetti in concomitante trattamento con agenti addensanti del sangue.

 

S

Salsapariglia

Pianta - Estratto

Non usare in soggetti in trattamento con agenti addensanti del sangue.

Salvia

Pianta - Estratto

Olio essenziale

Usare con cautela. Evitare l’uso eccessivo o prolungato. Non usare in gravidanza.

E’ un olio potente ed in casi estremi può essere causa di problemi a livello di sistema nervoso centrale con convulsioni, attacchi epilettici o paralisi.

Può presentare un certo grado di tossicità anche in piccole dosi. Da non utilizzare in gravidanza e durante l’allattamento, in quanto può ridurre l’apporto di latte. Può anche indurre eccessivo spasmo uterino.

Sandalo

Olio essenziale

Ha un aroma piuttosto forte, che spesso permane sugli indumenti anche dopo essere stati lavati. Sembra che sia meglio evitarne l’uso in caso di depressione, in quanto potrebbe peggiorare l’umore.

Sanguinaria

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza

Santolina

Olio essenziale

Leggermente tossico ad alti dosaggi e può provocare irritazioni cutanee. Evitarne l’uso in gravidanza.

Sassofrasso radice

Pianta - Estratto

Usare con cautela. Evitare l’uso eccessivo o prolungato.

Scarlea

Olio essenziale

Ha un’azione sedativa e può compromettere la capacità di concentrazione. Meglio non usare prima della guida di autoveicoli. Non assumere con alcol, in quanto può seguire uno stato di nausea. Alte dosi possono provocare cefalee.

Sedano

Pianta - Estratto

Non usare in soggetti in trattamento con agenti addensanti del sangue o con problemi renali.

Senna

Pianta - Estratto

Leggere e seguire attentamente le indicazioni d’uso. Non utilizzare in caso di diarrea, feci molli o dolori addominali. Consultare il medico in caso di diarrea persistente. Utilizzare solo su consiglio del medico in caso di gravidanza, allattamento, concomitanti terapie mediche, presenza di malattie varie.

 

T

Tanaceto

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza

Terebinto

Olio essenziale

Alcuni esperti ne sconsigliano nei massaggi per la probabilità che si verifichi una sensibilizzazione cutanea. Per sicurezza, evitare di utilizzarlo su soggetti epilettici.

Tiglio

Olio essenziale

Può causare fotosensibilità in presenza di forte irradiamento da raggi solari diretti. Vi è anche la possibilità di una azione irritante su pelli sensibili.

Tiglio fiori

Olio essenziale assoluto

Il suo aroma può essere sgradevole per alcune persone ed inoltre può essere causa di allergia su pelli sensibili.

Timo

Olio essenziale

E’ un olio molto potente, uno degli antisettici più forti. Possibile un certo grado di tossicità con l’uso prolungato. Le inalazioni possono essere preferibili rispetto ai massaggi ed ai bagni in quanto può avere un’azione irritante su cute e mucose. Non usare in gravidanza, né in soggetti ipertesi.

Trifoglio rosso

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza e su soggetti in concomitante trattamento con agenti addensanti del sangue.

 

U

Uva ursina

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza

 

V

Valeriana  

Non usare in associazione con barbiturici in quanto si potrebbe verificare una eccessiva sedazione

Verbena

Olio essenziale

Essendo fototossico ed un forte agente sensibilizzante cutaneo, evitare l’esposizione a forte luce solare diretta. Meglio evitarne l’uso nei massaggi.

Verga d’Oro

Pianta - Estratto

Consultare un esperto prima di utilizzarlo in presenza di problemi renali cronici.

Vetiver

Pianta - Estratto

Non usare in gravidanza

Viburno

Pianta - Estratto

Non usare su soggetti trattati con agenti addensanti del sangue.

Vischio

Pianta - Estratto

Non utilizzare in soggetti con ipersensibilità alle proteine ed in persone con infezioni cronico-progressive come la tubercolosi e l’AIDS.

 

Z

Zenzero

 

Estratto

Olio essenziale

Può provocare un’alterazione del tempo di coagulazione sanguigna, quindi evitarne l’uso in concomitanza con anticoagulanti.

Non usare in gravidanza. Consultare un esperto prima di utilizzarlo in presenza di calcoli biliari.

Può avere azione irritante su pelli sensibili.


Torna a Newsletter