Proprietà delle erbe 

(4a parte R - Z) 

Tabelle tratte dalla rete.

Traduzione di Marco Turazza. 

R

RABARBARO: (Rheum palmatum) - colagogo, coleretico, depura e disintossica il fegato; aiuta la digestione e favorisce le funzioni intestinali; utilissimo in caso di capelli grassi, forfora, pelle grassa, foruncolosi, metabolismo dei grassi insufficiente, eccesso di colesterolo e trigliceridi.

RODIOLA: (Rhodiola rosea) - adattogeno, agisce direttamente sull'ipotalamo aumentando la resistenza alle tossine e allo stress; effetto muscolare anabolico; diminuisce il grasso corporeo; aumenta la capacità di apprendimento, stimola la memoria; migliora la capacità del sangue di trasportare ossigeno, aumentando il numero di eritrociti e la quantità di emoglobina ematica; aumento della resistenza fisica (allo sforzo muscolare prolungato e intenso); antidepressivo (aumenta i livelli di serotonina del 30% e favorisce il trasporto del 5-HTP nel cervello); inibitore delle MAO; migliora la qualità del sonno, regola l'appetito, agisce come blando sedativo; riduce la sintomatologia tipica delle emicranie provocando una vasocostrizione delle arteriole cerebrali; stimola il sistema dopaminergico (utile in caso di depressione, schizofrenia, morbo di Parkinson); stimolante sessuale; potente antiossidante soprattutto contro la perossidazione lipidica; cardioprotettivo; antimutagenico.

ROSA CANINA: (Rosa canina) - le stesse proprietà di ACEROLA già illustrate.

S

SALICE BIANCO: (Salix alba) - SI utilizza la radice. Azione antidolorifica e antipiretica. Viene anche usato come antiacido in alcuni problemi allo stomaco (gas, indigestione). Il principio attivo più importante è la salicina, strutturalmente legato all’aspirina.

SAW PALMETTO: (Serenoa repens) - Si utilizza il frutto. Usato nel trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna (BPH). Evitare i preparati per infusi in quanto il prodotto è scarsamente solubile in acqua. Utilizzare solamente sotto controllo medico; può provocare disturbi gastrointestinali e nausea.

SPIREA ULMARIA: (Filipendula ulmaria) - proprietà febbrifughe. antireumatiche, antinevralgiche, sudorifere, depurative, analgesiche, sedative, antispasmodiche.

SPIRULINA: (Spirulina species) - dimagrante, aumenta i ricambi. integratore vitaminico, proteico e minerale, utile nelle diete, sia come sostitutivo parziale del pasto, sia come riduttore dell’appetito.

T

TANACETO: (Tanacetum parthenium) - Si utilizzano le foglie. Allevia i dolori da emicrania e da artriti. Evitare in caso di allergia a piante della famiglia delle margherite. Un uso continuativo e prolungato può portare a secchezza delle fauci.

TARASSACO: (Taraxacum officinale) - Si utilizza la radice. E’ stato spesso usato per combattere le anemie in quanto contiene ferro, calcio e microminerali. Ha effetto lassativo ed è utile in caso di scarsa circolazione e disturbi gastrici.

THE VERDE: (Camellia thea) - Molto ricco di vitamina C, e inoltre di vit. A, B2, B12, nonchè di calcio, potassio, ac. fosforico, manganese, rame, zinco, nichel, carotene; antimutagenico in generale (pare abbia in particolare effetti soppressivi sul cancro dello stomaco); azione favorevole anticarie e contro l'ipertensione; abbassa il tasso di colesterolo ematico; previene ictus cerebrale e malattie cardiache così come altre malattie geriatriche; favorisce lo smaltimento dei grassi in eccesso.

TIMO, ALTEA: proprietà antisettiche, battericide, fluidificanti, espettoranti, bechiche, emollienti, balsamiche (che nell’insieme forniscono un’azione completa, indicata per tossi e bronchiti di ogni tipo e per altre affezioni e infiammazioni dell’apparato respiratorio).

TRIFOGLIO: (Trifolium pratense) - Ha una azione molto efficace nella congestione bronchiale. Esternamente viene usato contro varie patologie della pelle, come psoriasi ed acne.

U

UVA URSINA: (Arctostaphylos uva-ursi) - Si utilizzano le foglie. Può essere utile nell’alleviare dolori al tratto urinario; azione astringente e antisettica. indicata in tutte le affezioni suppurative ed infiammazioni delle vie urinarie (cistiti, uretriti, fermentazioni ammoniacali delle urine). Alti dosaggi possono provocare tintinnii auricolari, vomito o convulsioni.

V

VALERIANA: (Valeriana officinalis) - Si utilizzano le radici. Ha proprietà sedative (in nevrosi, isterismo, turbe della menopausa, gastralgie di origine nervosa, anoressia infantile, insonnia nervosa, spasmi della muscolatura liscia, nevrosi cardiaca, ecc...). Un dosaggio di 450 mg al giorno per 2 settimane al massimo sembra essere sicuro, ma superdosaggi possono provocare problemi alla visione, eccitabilità e disordini del battito cardiaco.

VISCHIO: (Viscum album) - Indicato nella prevenzione e trattamento dei tumori (dagli stati precancerosi, alla malattia vera e propria) in virtù dell’enorme rafforzamento delle difese immunitarie, nelle malattie articolari croniche (spondilosi deformante, infiammazione cronica deformante delle articolazioni, artrite cronica deformante, artrosi), nell’ipertensione.

Y - Z

YOHIMBE: (Corynanthe yohimbe) - Utile nel trattamento dell’impotenza; coadiuvante nel ripristino delle normali relazioni sessuali.

YUCCA - Utilizzata con successo nel trattamento di artriti e reumatismi.

ZENZERO (Zingiber officinale) - SI utilizza la radice. Usato per combattere le cinetosi e la nausea in genere. Utile anche in caso di malattie da raffreddamento e gola secca.

Torna a Newsletter