Il Sistema Immunitario

(2a parte) 

Articoli tratti dalla rete.

Traduzione di Marco Turazza. 

ERBE E IMMUNITA’

Molte erbe hanno storie popolari molto forti che indicano il loro possibile utilizzo per combattere una notevole varietà di malattie.

Nelle ultime decadi, parecchi studi di laboratorio hanno dimostrato che molte di queste erbe contengono sostanze particolari in grado di agire specificatamente sul sistema immunitario, potenziandolo in molti modi diversi.

Studi di laboratorio mostrano un’attività immunostimolante che si avvale di diversi meccanismi d’azione, primo tra tutti l’attivazione delle cellule-T e l’aumento della produzione endogena di interferone. Risulta essere particolarmente utili nel combattere le infestazioni fungine e le infezioni dell’orecchio, nonché il comune raffreddore.

LE ALLERGIE ED IL SISTEMA IMMUNITARIO

Solo negli USA vi sono circa 50 milioni di persone che soffrono di allergia. Molte di queste sono in pericolo di vita a causa di gravi reazioni allergiche verso sostanze che sono benigne o solo leggermente irritanti alla maggior parte delle persone.

Anche qundo non vi sia pericolo di vita, come nella stragrande maggioranza dei casi, la sintomatologia allergica può ridurre la nostra qualità della vita.

COS’E’ UNA ALLERGIA?

I professionisti della salute molto spesso non sono d’accordo nel definire una allergia. Alcuni di essi considerano allergica ogni reazione da sensibilizzazione, mentre altri dichiarano che si può parlare di vere allergie solo quando siano implicati dei particolari anticorpi, le IgE.

Vi sono inoltre molte altre opinioni tra queste due principali correnti di pensiero.

In generale, si può chiamare allergia una reazione che ha a che fare con il sistema immunitario in vari modi. Il sistema immunitario è deputato ad attaccare tutto ciò che rappresenta una minaccia per la nostra salute, come ad esempio batteri e virus. Vengono mobilizzati gli anticorpi, che si attaccano agli antigeni, nonché altre cellule difensive contenenti grandi quantità di istamina.

Ciò determina una reazione a catena: le cellule si aprono, liberando l’istamina nei tessuti che a sua volta richiama le cellule responsabili della sintomatologia allergica.

I più comuni sintomi di allegia sono: Starnuti, prurito agli occhi, eczemi ed eruzioni cutanee, asma, gonfiori, diarrea, cefalea, fino a shock anafilattico, una rara ma gravissima reazione allergica che può anche portare a morte.

EVITARE LE ALLERGIE

La tendenza a soffrire di allergie è probabilmente una condizione geneticamente predeterminata. Quando entrambi i genitori soffrono di questo problema, la probabilità che anche i figli ne soffrano è superiore al 65%. Quando invece uno solo dei genitori presenta delle allergie, allora i figli ne soffriranno nel 30% dei casi circa.

Nonostante la predisposizione a soffrire di allergie, vi sono alcune cose da fare per lenirne la sintomatologia.

Torna a Newsletter