IPERICO (4a parte) 

Tratto dalla rete

Autore: Michael Thomsen

Traduzione di Marco Turazza. 

Studi farmacologici 

Trattamento dell’alcolismo con le erbe

Citazione
Carai MA, Agabio R, Bombardelli E, Bourov I, et al, Fitoterapia 2000 Aug;71 Suppl 1:S38-S42.

Descrizione
Questo documento raccoglie i dati relativi alla valutazione dell’effetto che varie erbe avrebbero nel contrastare l’alcolismo in modelli animali di alcolismo.

Le erbe che hanno mostrato tale effetto furono: Pueraria lobata, Tabernanthe iboga, Panax ginseng, Salvia miltiorrhiza e Hypericum perforatum, molte delle quali agirono riducendo l’assorbimento dell’alcol a livello gastrointestinale.

L’Iperico è ansiolitico ed influisce sul comportamento esplorativo dei ratti.

Citazione
Vandenbogaerde A, Zanoli P, Puia G, et al, 'Dimostrazione che l’estratto totale di Hypericum perforatum influisce il comportamento esplorativo e potenzia l’effetto ansiolitico nei ratti' Pharmacol Biochem Behav 2000 Apr;65(4):627-33.

Descrizione

In questo studio si è valutata l’attività ansiolitica degli estratti totali di Iperico, e di alcuni composti come la protoipericina ed una frazione contenente ipericina e pseudoipericina.

L’estratto totale di Iperico migliorò l’attività locomotoria in campo aperto e potenziò l’attività ansiolitica nel test luce-buio, mentre i singoli componenti non mostrarono alcun effetto.

Fu anche riscontrato che l’attività ansiolitica dell’estratto totale veniva vanificata dal pretrattamento dei ratti con l’antagonista benzodiazepinico Flumazenil.

Studi elettrofisiologici mostrarono che l’ipericina riduce le correnti di cloruri attivate dal GABA, mentre la pseudoipericina presenta l’effetto contrario.

Sia l’ipericina che la pseudoipericina inibiscono l’attivazione dei recettori NMDA.

Ridotta frequenza e gravità delle infezioni da herpes

Citazione

Mannel M. et al – 3° Congresso Internazionale di Fitomedicina

Descrizione

L’estratto di Iperico LI160 (Jarsin della Lichtwer tedesca) in un periodo di tre mesi ridusse la frequenza e la gravità di episodi ricorrenti di herpes labiale e genitale.

Interazioni dell’Hypericum perforatum con la ciclosporina A

Citazione

Karliova M, Treichel U, Malago M, Frilling A, Gerken G, Broelsch CE, J Hepatol 2000 Nov;33(5):853-5

Descrizione

L’Iperico è in grado di interferire con il metabolismo dell’agente immunosoppressivo ciclosporina A.

Quattordici mesi dopo aver subito un trapianto di fegato, un paziente di 63 anni iniziò ad assumere Iperico (2x900 mg/dì) per trattare la depressione.

Due settimane più tardi il paziente sviluppò una acuta e grave reazione di rigetto. Il monitoraggio dei livelli ematici di ciclosporina A ne rilevarono un recente abbassamento.

Quando l’assunzione dell’Iperico fu cessata, i livelli ematici di ciclosporina A ritornarono alla normalità e la funzionalità epatica fu completamente recuperata.

Torna a Newsletter