DIOSCOREA (4a parte) 

Tratto dalla rete

Autore: Ruth Trickey

Traduzione di Marco Turazza. 

Studi farmacologici (segue)

Trattamento dell’ipercolesterolemia con diosgenina

Citazione

Sauvaire, Y, Ribes, G, Baissac, Y, et al, 1994, "Saponins extracted from vegetables for treatment of hypercholesterolemia, nutrition and metabolism disorders", in Chem Abstr 24, Abst. No. 124: 298928x, 1996.

Descrizione

Saponine e sapogenine, diosgenina compresa, ottenute dall’estrazione da piante e vegetali, sono utili per il trattamento dell’ipercolesterolemia.

Un estratto di semi di fieno greco contenente il 95% di saponine steroidi, ridusse il colesterolo plasmatico totale di ratti del 18-22% senza effetti collaterali sui trigliceridi plasmatici.

Sia il fieno greco che la Dioscorea contengono diosgenina.

Effetti dose dipendenti della Dioscorea nipponica sui muscoli lisci

Citazione

Chang, H, But, PP, (eds), 1987, Pharmacology and Applications of Chinese Materia Medica, World Scientific Press, Singapore, p 914.

Descrizione

In uno studio eseguito su uteri di coniglio isolati, si è trovato che la Dioscorea nipponica esercita un effetto dose dipendente. A basse concentrazioni le saponine stimolano i muscoli, mentre ad alte dosi si notò una inibizione.

Lo stesso effetto fu riscontrato a livello di muscoli intestinali isolati, dove alti dosaggi portavano a riduzione della tensione muscolare nella maggior parte dei segmenti intestinali.

Studi clinici

Dioscorea e DHEA possiedono proprietà antiossidanti

Citazione

Araghiniknam, M, Chung, S, Nelson-White, T, et al, "Antioxidant activity of disocorea and dehydroepiandrosterone (DHEA) in older humans", Life Sci, 59(11) pp 147-57, 1996.

Descrizione

L’attività antiossidante di un estratto di Dioscorea e del Deidroepiandrosterone (DHEA) fu testata su volontari di età compresa tra i 65 e gli 82 anni di età.

Lo studio aveva anche il fine di determinare se l’assunzione di Dioscorea poteva indurre un aumento dei livelli sierici di DHEA solfato e una modulazione dei livelli lipidici nelle persone più anziane.

Dopo tre settimane si notò che la Dioscorea non ebbe alcun effetto sui livelli sierici di DHEA solfato, mentre l’assunzione di 85 mg al giorno di DHEA portò ad un aumento del DHEA sierico pari al 100.3%.

Sia il DHEA che la Dioscorea ridussero significativamente la perossidazione lipidica, ridussero il tasso sierico di trigliceridi e fosfolipidi e fecero aumentare il colesterolo HDL, dimostrando entrambi di possedere spiccate proprietà antiossidanti.

Trattamento della arteriosclerosi cerebrale con saponine della Dioscorea caucasica

Citazione

Chang, H, But, PP, (eds), 1987, Pharmacology and Applications of Chinese Materia Medica, World Scientific Press, Singapore, p 914.

Descrizione

Duecento casi di arteriosclerosi cerebrale furono trattati con compresse contenenti 20-200 mg di saponine estratte dalla Dioscorea caucasica.

Dopo tre mesi i livelli ematici di colesterolo erano normalizzati nella maggior parte dei pazienti, si ebbe un miglioramento della pressione arteriosa ed una riduzione dei capogiri e delle cefalee, nonché un miglioramento della memoria e della capacità lavorativa.

Effetti della Dioscorea sui livelli ematici di progesterone

Citazione

Beckham, N, "Phyto-oestrogens and compounds that affect oestrogen metabolism; Part 11", Aust J Med Herbalism, 7(2), pp 27-33, 1995.

Descrizione

In uno studio non controllato furono esaminate varie erbe, per somministrazione orale e dermica, per verificare i loro effetti sui livelli di progesterone. Tra di esse era presente anche la Dioscorea.

Dopo due settimane di trattamento, si concluse che nessuna delle erbe utilizzate era in grado di alterare i livelli ematici di progesterone.

Torna a Newsletter