DIOSCOREA Cinese (1a parte) 

Tratto dalla rete

Autore: Belinda Rowland

Traduzione di Marco Turazza. 

Nome Botanico

Dioscorea opposita

Nome Inglese

Chinese Wild Yam

Famiglia

Dioscoreaceae

Parte utilizzata

Rizoma.

Descrizione

La Dioscorea cinese è una radice utilizzata nella Medicina Tradizionale Cinese. Il nome farmaceutico cinese di questa erba è Rhizoma dioscoreae. Altro nome cinese è Shan Yao.

La Dioscorea Cinese è nativa della Cina, Giappone, Corea e Taiwan, dove si può trovare allo stato selvatico su colline e in vallate.

Viene anche coltivata per uso medicinale e dietetico.

Il genere Dioscorea è dedicato al medico e naturalista greco Dioscoride.

Vi sono circa 600-800 diverse specie di Dioscorea, che viene così ad essere uno dei più vasti generi del regno vegetale.

Molte specie vengono coltivate e raccolte per le loro proprietà medicinali.

La pianta è una vite rampicante che si autosostiene avvolgendosi intorno ai rami di altre piante. Può raggiungere i 3 metri di altezza e 1,5 metri di ampiezza.

Le foglie sono cuoriformi ed i fiori sono piccoli e bianchi con un caratteristico odore di cannella.

La pianta della Dioscorea cinese impiega circa 3 anni per raggiungere la maturità, sebbene si possano raccogliere delle radici abbastanza grandi già ad un anno di età.

La radice si presenta fusiforme, voluminosa, dura e bianca all’interno. Le forme coltivate in Cina o in Giappone possono presentare radici di dimensioni molto diverse, alcune delle quali possono arrivare ad un metro di lunghezza.

La Dioscorea cinese contiene una notevole quantità di mucillagine. Essa presenta un’azione calmante sulle mucose membranose, come ad esempio quelle che ricoprono il sistema respiratorio superiore. Ciò potrebbe spiegare il motivo per cui questa radice ha efficacia nel calmare la tosse.

Uso generale

La Medicina Tradizionale Cinese classifica la Dioscorea come neutra e dolce. Essa serve a tonificare la milza e lo stomaco, nonché il polmone; inoltre stabilizza, tonifica ed avvolge i reni. La Dioscorea penetra attraverso i canali (meridiani) della milza, polmoni e reni.

E’ utilizzata come tonico e per trattare: digestione debole e faticosa con diarrea, debolezza generale, urinazione frequente, mancanza d’appetito, leucorragia, eiaculazione precoce, sintomatologia associata al diabete, produzione di fischi e rumori da difficoltà respiratorie e tosse.

La Dioscorea non dovrebbe essere assunta da pazienti che presentino gonfiore addominale e dolore.

Torna a Newsletter