Liquirizia (4a parte) 

Tratto dalla rete

Traduzione di Marco Turazza. 

Studi clinici

 

Peonia e Liquirizia per l’iperprolactinemia.

Citazione

Yamada, K, Kanba, S, Murata, T, Fukuzawa, M, et al

Effectiveness of shakuyaku-kanzo-to in neuroleptic-induced hyperprolactinemia: a preliminary report

Psychiatry Clin Neurosci, 50(6):pp 341-2, 1996.

Descrizione

L’attività dell’associazione di Peonia e Liquirizia fu testata su 11 pazienti schizofrenici con iperprolactinemia neuroletticamente indotta.

Il livello medio di prolattina nel plasma diminuì significativamente da 28,9 +/- 14,5 ng/ml alla baseline fino a 22,0 +/- 15,2 ng/ml dopo quattro settimane.

I livelli di potassio non subirono modificazioni significative, non si verificarono né un aumento della psicosi o né altri effetti collaterali.

 

Peonia e Liquirizia aiutano a combattere l’infertilità, l’oligomenorrea e l’eccesso di androgeni.

Citazione

Yaginuma, T, Izumi, R, Yasui, H, et al, 1982

Effect of traditional herbal medicine on serum testosterone levels and its induction of regular ovulation in hyperandrogenic and oliogmenorrheic women

Nippon Sanka Fujinka Gakkai Zasshi, 34(7): pp 939-44.

Descrizione

Con questo studio si è cercato di valutare l’effetto dell’associazione tra Peonia e Liquirizia sul testosterone sierico e sull’ovulazione di donne iperandrogeniche e oligomenorreiche.

Otto donne non fertili iperandrogeniche ed oligomenorreiche presero parte al presente studio, e ad esse fu somministrata una associazione di estratti di Peonia radice e Liquirizia radice; il prodotto è conosciuto come TJ-68.

I livelli sierici di testosterone passarono da 50-160 ng/dl a meno di 50 ng/dl dopo l’assunzione di TJ-68 (5-10 gr al dì per 2-8 settimane).

Sei su sette pazienti ovularono regolarmente e due su sei concepirono. Non si ebbero effetti collaterali.

Il TJ-68 è quindi indicato per ridurre i livelli di testosterone ed indurre la normale ovulazione e gravidanza in pazienti non fertili a causa della presenza di iperandrogenicità.

 

Peonia e Liquirizia per la malattia ovarica policistica.

Citazione

Takahashi, K, Kitao, M

Effect of TJ-68 (shakuyaku-kanzo-to) on polycystic ovarian disease

Int J Fertil Menopausal Stud, 39(2): pp 69-76, 1994.

Descrizione

La formula contenente i due estratti di Liquirizia e Peonia portò a riduzione dei livelli di testosterone in donne con malattia ovarica policistica (PCOD) dopo quattro settimane di somministrazione.

Dopo dodici settimane, il testosterone di quelle che concepirono fu il 35% di quello rilevato all’inizio del trattamento, mentre i livelli delle donne che non concepirono non cambiò in modo apprezzabile.

Dopo 24 settimane di trattamento, anche il rapporto tra LH e FSH fu significativamente inferiore.

 

Trattamento della sindrome ovarica policistica con Peonia e Liquirizia.

Citazione

Takahashi, K, Yoshino, K, Shirai, T, et al

Effect of a traditional herbal medicine (shakuyaku-kanzo-to) on testosterone secretion in patients with polycystic ovarian syndrome detected by ultrasound

Nippon Sanka Fujinka Gakkai Zasshi, 40(60): pp 789-92, 1988.

Descrizione

L’associazione di Peonia e Liquirizia venne utilizzata su 20 donne giapponesi non fertili a causa della presenza della sindrome ovarica policistica (PCOS). Lo scopo era quello di abbassare i livelli plasmatici di testosterone e quindi di indurre la gravidanza.

L’ovaio policistico fu classificato in due tipi: cistico generale e cistico periferico.

Il testosterone plasmatico decrebbe in 18 su 20 soggetti (90%) e 5 su 20 (25%) andarono incontro ad una gravidanza.

La concentrazione plasmatica di testosterone fu significativamente più alta nei casi di ovaio cistico generale, rispetto ai casi di ovaio cistico periferico, e il concepimento fu inferiore nei soggetti che presentavano l’ovaio cistico generale.

Torna a Newsletter