Efficacia dell’estratto di Iperico standardizzato in iperforina. 

Tratto dalla rete

Traduzione di Marco Turazza. 

Evelyn Leigh, HRF

Chatterjee SS, Bhattacharya SK, Wonnemann M, et al.

Hyperforin as a possible antidepressant component of Hypericum extracts.

Life Sciences 1998; 63(6): 499-510.

Laakmann G, Schule C, Baghai T, et al.

St. John’s wort in mild to moderate depression: the relevance of hyperforin for the clinical efficacy.

Pharmacopsychiat 1998; 31(suppl): 54-59.

Per esaminare il ruolo potenziale del costituente iperforina nell’attività antidepressiva dell’Iperico (Hypericum perforatum L., Clusiaceae), alcuni ricercatori hanno confrontato gli effetti di due diversi estratti di Iperico e di un placebo su 147 pazienti con depressione leggera o moderata (Laakman et al., 1998).

I due estratti di Iperico utilizzati in questo studio erano standardizzati rispettivamente al 5% ed allo 0,5% in iperforina.

L’iperforina è presente naturalmente nell’iperico in quantità maggiori rispetto all’ipericina, composto su cui si basa la standardizzazione degli estratti moderni.

Nel corso di questo studio randomizzato ed in doppio cieco, i partecipanti furono trattati per sei settimane o con il placebo, o con l’estratto al 5% in iperforina (dosaggio: 300 mg al giorno) o, infine, con l’estratto allo 0,5% (dosaggio: 300 mg al giorno).

I risultati furono valutati utilizzando la scala depressiva di Hamilton (HAMD), la scala clinica di impressione globale e la scala Von Zerssen di autovalutazione della depressione.

Secondo i risultati, l’estratto al 5% in iperforina fu significativamente più efficace del placebo nell’alleviare i sintomi di depressione. Non si ebbe alcuna variazione significativa sul placebo, invece, con il prodotto standardizzato allo 0,5%.

Effetti collaterali furono riportati dal 28,6% dei soggetti appartenenti ad entrambi i gruppi trattati con Iperico, mentre furono il 30% i soggetti del gruppo placebo che lamentarono effetti collaterali.

Gli effetti avversi più frequenti furono dati dalle cefalee, che si verificarono solo nel gruppo placebo; quelli più frequentemente riportati dai gruppi trattati furono: bronchiti, sintomi influenzali e tosse.

I due prodotti a base di Iperico utilizzati nella prova erano di produzione della Dr. Willmar Schwabe Pharmaceuticals of Germany.

I ricercatori conclusero che l’estratto di Iperico standardizzato al 5% in iperforina fu "una efficace opzione nel trattamento di pazienti con media o moderata depressione, con l’assenza dei ben noti effetti collaterali di altri agenti antidepressivi come i triciclici o gli SSRI", come anche l’abuso potenziale di farmaci benzodiazepinici.

Torna a Newsletter