Aumentare la vitalità e la produttività con qualche semplice consiglio alimentare.

(5a parte). 

Tratto dalla rete

Traduzione di Marco Turazza. 

Shasta Tierra L. Ac., AHG
Shasta Tierra ha studiato e lavorato con suo padre, Michael Tierra, noto erborista ed autore di: The East West Herbal Correspondence Course, The Way of Herbs, Planetary Herbology, The Natural Remedy Bible, Chinese Herbal Medicine and The Way of Chinese Herbs. Ha anche lavorato con l’erborista Christofer Hobbs L. Ac., AHG e con l’agopunturista Miriam Lee. Ora sta praticando Medicina Tradizionale Cinese nella sua clinica a San Jose, California. 

  1. La prossima stagione è l’estate indiana, ed il sapore collegato è il dolce.
  2. Non si tratta, però, del forte sapore dolce che molti di noi pensano. Piuttosto è il bisogno di zuccheri che troviamo nelle proteine integrali e nei carboidrati complessi come ad esempio fagioli, cereali integrali, proteine animali, etc.

    Questi cibi sono nutrizionalmente densi e tonificano tutti i tessuti dell’organismo.

    I carboidrati sono necessari per l’energia, mentre le proteine sono utilizzate per guarire e riparare le cellule del corpo quando muoiono e ci aiutano a mantenere la robustezza metabolica.

    Possiamo così vedere che il dolce nel senso di zuccheri pieni, contrariamente alle semplici e vuote calorie, è totalmente differente dallo zucchero raffinato che troppa gente assume sentendone la dipendenza.

    Questi cibi, come anche le bevande con caffeina come il caffè e molte bibite commerciali, deprivono l’organismo delle sue riserve e possono apportare solo un temporaneo e falso apporto di energia nervosa.

  3. Il prossimo elemento è il metallo, che corrisponde all’autunno.

Il sapore è l’aromatizzato, sia acre che pungente, ed include l’aglio, la cipolla, lo zenzero e la menta.

Questo sapore dissipa la congestione e il ristagno, migliora il flusso sanguigno e linfatico e neutralizza la produzione di muco.

Questi cibi sono importanti specialmente perché aiutano a prevenire le tipiche malattie di questa stagione, raffreddore ed influenza.

 Torna a Newsletter